Garantire coerenza e certezza dei rapporti commerciali della filiera retail

Quadro strategico 2022-2025
Area ENERGIA - B. Mercati retail competitivi, partecipati e affidabili

OBIETTIVO STRATEGICO OS25

Per garantire il funzionamento di un mercato efficiente e in equilibrio, sarà altrettanto opportuno adeguare le regole che governano i rapporti contrattuali tra imprese distributrici e i venditori. L'intervento regolatorio richiesto sarà funzione non solo delle tempistiche di completamento del percorso di uscita dalla tutela (cfr. OS.24), ma dipenderà anche dalla diffusione di nuovi soggetti, diversi dal venditore puro e dall'evoluzione della normativa sull'esazione degli oneri generali di sistema.

 

Principali linee di intervento

  1. Adeguamento, ove necessario, della disciplina contrattuale volta alla minimizzazione dei rischi per il sistema a fronte dell'emergere di nuovi soggetti commerciali diversi dai venditori puri (es. le Comunità energetiche, e gli aggregatori) nel contesto liberalizzato e affinamento degli strumenti finalizzati a minimizzare il rischio di sistema in caso di inadempimento.
  2. Adeguamento dei meccanismi per il riconoscimento di mancati incassi degli oneri generali e adeguamento delle modalità di esazione degli stessi, a fronte delle modifiche normative previste (es. dalla legge 29 luglio 2021, n. 108) per incentivare ulteriormente la gestione del credito, da parte di tutti i soggetti della filiera.
  3. Adeguamento della disciplina delle garanzie per il settore del gas naturale.


▶ indice