pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 28 settembre 2010

Delibera ARG/elt 149/10

Avvio di procedimento per la formazione di provvedimenti in materia di qualità dei servizi di trasmissione, distribuzione e misura dell’energia elettrica per il periodo di regolazione 2012-2015

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 27 settembre 2010

Visti:
  • la direttiva 2003/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 giugno 2003, relativa a norme comuni per il mercato interno dell'energia elettrica e che abroga la direttiva 96/92/CE;
  • la direttiva 2005/89/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 gennaio 2006, concernente misure per la sicurezza dell'approvvigionamento di elettricità e per gli investimenti nelle infrastrutture;
  • la direttiva 2009/72/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 13 luglio 2009 relativa a norme comuni per il mercato interno dell'energia elettrica e che abroga la direttiva 2003/54/CE;
  • la legge 14 novembre 1995, n. 481;
  • il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79;
  • il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 maggio 2004 recante criteri, modalità e condizioni per l'unificazione della proprietà e della gestione della rete elettrica nazionale di trasmissione (di seguito: DPCM 11 maggio 2004);
  • la legge 23 agosto 2004, n. 239;
  • il decreto legislativo 2 febbraio 2007, n. 22, recante "Attuazione della direttiva 2004/22/CE relativa agli strumenti di misura" e i relativi allegati, nonché le pertinenti norme europee armonizzate alla medesima direttiva 2004/22/CE;
  • il decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 22 gennaio 2008, n. 37, in materia di installazione degli impianti all'interno degli edifici;
  • il decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 27 febbraio 2009, recante ampliamento dell'ambito della rete di trasmissione nazionale;
  • la deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorità) 20 maggio 1997, n. 61/97;
  • la deliberazione dell'Autorità 30 dicembre 2004, n. 250/04 (di seguito: deliberazione n. 250/04), come successivamente modificata e integrata, e in particolare l'Allegato A alla medesima deliberazione;
  • la deliberazione dell'Autorità 5 ottobre 2005, n. 210/05;
  • la deliberazione dell'Autorità 27 settembre 2006, n. 209/06;
  • la deliberazione dell'Autorità 18 dicembre 2006, n. 292/06 (di seguito: deliberazione n. 292/06), come successivamente modificata e integrata, e in particolare l'Allegato A alla medesima deliberazione;
  • la deliberazione dell'Autorità 19 dicembre 2007, n. 333/07, come successivamente modificata e integrata, l'Allegato A alla medesima deliberazione recante "Testo integrato della regolazione della qualità dei servizi di distribuzione, misura e vendita dell'energia elettrica per il periodo di regolazione 2008-2011" (di seguito: Testo integrato della qualità dei servizi elettrici) e la relazione di Analisi di Impatto della Regolazione (di seguito: AIR) alla medesima deliberazione;
  • la deliberazione dell'Autorità 27 dicembre 2007, n. 341/07 (di seguito: deliberazione n. 341/07), come successivamente modificata e integrata, l'Allegato A alla medesima deliberazione recante "Regolazione della qualità del servizio di trasmissione dell'energia elettrica per il periodo di regolazione 2008-2011" e la relazione AIR alla medesima deliberazione;
  • la deliberazione dell'Autorità 29 dicembre 2007, n. 348/07, come successivamente modificata e integrata, e in particolare l'Allegato A alla medesima deliberazione recante "Testo integrato delle disposizioni dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas per l'erogazione dei servizi di trasmissione, distribuzione e misura dell'energia elettrica per il periodo di regolazione 2008-2011";
  • la deliberazione dell'Autorità 18 marzo 2008, ARG/elt 33/08, come successivamente modificata e integrata, e in particolare gli Allegati A, B, C alla medesima deliberazione;
  • la deliberazione dell'Autorità 3 ottobre 2008, GOP 46/08 (di seguito: deliberazione GOP 46/08), e in particolare l'Allegato A alla medesima deliberazione recante "Guida per l'analisi dell'impatto della regolazione nell'Autorità per l'energia elettrica e il gas";
  • la deliberazione dell'Autorità 18 novembre 2008, ARG/com 164/08 (di seguito: deliberazione ARG/com 164/08), come successivamente modificata e integrata, e in particolare l'Allegato A alla medesima deliberazione recante "Testo integrato della regolazione della qualità dei servizi di vendita di energia elettrica e di gas naturale (TIQV)";
  • la deliberazione dell'Autorità 30 marzo 2009, ARG/elt 43/09, e in particolare l'Allegato A recante "Monitoraggio dell'esecuzione di ordini di manovre di esercizio richiesti da Terna alle imprese distributrici direttamente connesse alla Rete di Trasmissione Nazionale in occasione di disalimentazioni, inclusi gli incidenti rilevanti";
  • la deliberazione dell'Autorità 19 giugno 2009, ARG/elt 76/09;
  • la deliberazione dell'Autorità 30 ottobre 2009, GOP 46/09, e in particolare l'Allegato A alla medesima deliberazione recante "Disciplina della partecipazione ai procedimenti di regolazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas";
  • la deliberazione dell'Autorità 8 gennaio 2010, GOP 1/10 (di seguito: deliberazione GOP 1/10), e in particolare l'Allegato A alla medesima deliberazione recante "Piano strategico triennale 2010-2012";
  • la deliberazione dell'Autorità 19 marzo 2010, ARG/elt 32/10 (di seguito: deliberazione ARG/elt 32/10);
  • la deliberazione dell'Autorità 22 marzo 2010, ARG/elt 34/10;
  • la deliberazione dell'Autorità 28 giugno 2010, ARG/elt 99/10 (di seguito: deliberazione ARG/elt 99/10), e in particolare l'Allegato A alla medesima deliberazione recante "Modalità di calcolo dei mancati adempimenti ad ordini di manovra in occasione di disalimentazioni e dell'energia dei servizi di mitigazione da applicarsi sino alla definizione nell'ambito del Codice di trasmissione, dispacciamento, sviluppo e sicurezza della rete di cui al DPCM 11 maggio 2004";
  • la deliberazione dell'Autorità 14 luglio 2010, ARG/elt 107/10;
  • il progetto di norma del CENELEC FprEN 50160:2009 del marzo 2009;
  • la norma del Comitato Elettrotecnico Italiano CEI EN 61000-4-30:2010-06, edizione del giugno 2010;
  • il documento per la consultazione 6 aprile 2005, intitolato "Iniziative per il monitoraggio della qualità della tensione sulle reti di distribuzione dell'energia elettrica" (di seguito: DCO 6 aprile 2005);
  • il documento per la consultazione 26 luglio 2006 (atto n. 23/06), recante proposte di semplificazione degli adempimenti dei clienti MT ai fini dell'adeguamento degli impianti di utenza;
  • il documento per la consultazione 2 agosto 2007, atto n. 36/07, recante proposte per la regolazione della qualità dei servizi elettrici nel III periodo di regolazione (2008-2011);
  • il documento per la consultazione 19 aprile 2010 DCO 7/10, intitolato "Qualità del servizio di trasmissione dell'energia elettrica - proposta di modifiche alla regolazione per il periodo 2008-2011 a seguito dell'estensione della rete di trasmissione nazionale";
  • il codice di trasmissione, dispacciamento sviluppo e sicurezza della rete di cui al DPCM 11 maggio 2004 verificato positivamente dall'Autorità;
  • le Istruzioni tecniche per la corretta registrazione e documentazione delle interruzioni del servizio di distribuzione dell'energia elettrica (reti di media e bassa tensione);
  • il documento dell'European Regulators' Group for Electricity and Gas del 18 luglio 2007, intitolato "Towards Voltage Quality Regulation in Europe - An ERGEG Conclusions Paper";
  • le risposte alle richieste di informazioni effettuate alle imprese distributrici di maggiori dimensioni nel settembre 2009 e nel maggio 2010 sui livelli di continuità del servizio relativi ai clienti finali e altre utenze alimentati in media tensione negli anni 2008 e 2009.
Considerato che:
  • con il 31 dicembre 2011 si conclude il periodo di vigenza della regolazione della qualità del servizio di trasmissione dell'energia elettrica, disciplinata dalle deliberazioni n. 250/04, n. 341/07, ARG/elt 32/10 e ARG/elt 99/10 ed in particolare che:
    1. con la deliberazione n. 250/04 l'Autorità ha introdotto tra l'altro un insieme di disposizioni in materia di registrazione della qualità del servizio di trasmissione;
    2. con la deliberazione n. 341/07 l'Autorità ha introdotto:
      • la regolazione incentivante della continuità del servizio di trasmissione dell'energia elettrica;
      • un meccanismo di valorizzazione dei servizi resi dalle imprese distributrici per la continuità di fornitura dell'energia elettrica (di seguito: servizi di mitigazione);
    3. con la deliberazione ARG/elt 32/10 l'Autorità ha avviato un procedimento per la definizione delle modalità di gestione delle partite relative ai servizi di mitigazione;
    4. con la deliberazione ARG/elt 99/10 l'Autorità ha integrato la disciplina dei servizi di mitigazione;
  • con il 31 dicembre 2011 si conclude il periodo di vigenza del Testo integrato della qualità dei servizi elettrici e delle relative disposizioni in materia di qualità dei servizi di distribuzione, misura e vendita dell'energia elettrica;
  • con riferimento al servizio di distribuzione dell'energia elettrica nel periodo di regolazione 2008-2011, sono in vigore:
    1. obblighi di registrazione delle interruzioni del servizio elettrico;
    2. la regolazione incentivante della continuità del servizio riferita sia alla durata delle interruzioni senza preavviso lunghe sia al numero delle interruzioni senza preavviso lunghe e brevi, con applicazione graduale per le imprese distributrici di minori dimensioni;
    3. standard e indennizzi automatici sul numero massimo annuo di interruzioni senza preavviso lunghe, limitatamente ai clienti alimentati in media tensione;
    4. standard e indennizzi automatici sulla durata massima delle interruzioni per i clienti alimentati in media e bassa tensione;
    5. obblighi di servizio per le interruzioni con preavviso;
    6. disposizioni relative alla qualità della tensione e ai contratti per la qualità;
    7. un sistema di standard generali e specifici di qualità e di indennizzi automatici per le prestazioni commerciali del servizio di distribuzione;
  • sono disponibili i dati individuali di continuità del servizio dei clienti finali e delle altre utenze alimentati in media tensione acquisiti dagli Uffici dell'Autorità con le richieste di informazioni alle imprese distributrici del settembre 2009 e maggio 2010 e riferiti agli anni 2008 e 2009;
  • sono pubblicamente disponibili i dati di qualità della tensione, dall'anno 2006, del sistema di monitoraggio della qualità della tensione sulle reti di media tensione promosso dall'Autorità con il DCO 6 aprile 2005 e realizzato nell'ambito della Ricerca di sistema;
  • con riferimento al servizio di misura dell'energia elettrica nel periodo di regolazione 2008-2011:
    1. è in fase di completamento il piano di installazione e messa in servizio dei misuratori elettronici per i clienti alimentati in bassa tensione, avviato con la deliberazione n. 292/06;
    2. è in vigore un sistema di standard specifici di qualità e di indennizzi automatici per alcune prestazioni commerciali del servizio di misura;
  • nel corso del periodo di regolazione 2008-2011 la regolazione della qualità commerciale del servizio di vendita dell'energia elettrica è stata separata dal Testo integrato della qualità dei servizi elettrici e, analogamente a quanto disposto per la qualità commerciale nel settore gas, è confluita nel Testo integrato della regolazione della qualità dei servizi di vendita di energia elettrica e gas;
  • l'Autorità con la deliberazione GOP 1/10 ha individuato l'obiettivo operativo di migliorare la qualità dei servizi di trasmissione, distribuzione, misura di energia elettrica:
    1. intervenendo per la riduzione dei divari qualitativi tra nord e sud del Paese;
    2. monitorando l'attuazione dei meccanismi regolatori;
    3. prevedendo indennizzi anche per interruzioni brevi per la clientela industriale;
    4. sviluppando nuove iniziative in materia di qualità della tensione;
  • il progetto di norma FprEN 50160:2009 del marzo 2009 è stato ratificato dal CENELEC nel marzo 2010.
Ritenuto che:
  • sia opportuno avviare un procedimento per la formazione di provvedimenti in materia di qualità dei servizi di trasmissione, distribuzione e misura dell'energia elettrica per il periodo di regolazione 2012-2015;
  • sia opportuno sottoporre il procedimento di cui sopra all'applicazione della metodologia AIR ai sensi della deliberazione GOP 46/08, per gli aspetti più rilevanti;
  • sia opportuno prevedere che le disposizioni in materia di qualità dei servizi elettrici siano definite in coerenza con i provvedimenti adottati dall'Autorità in materia di tariffe e corrispettivi per l'erogazione dei servizi di trasmissione, distribuzione e misura dell'energia elettrica;
  • sia opportuno migliorare la regolazione incentivante della qualità del servizio di trasmissione e la valorizzazione dei servizi di mitigazione, prevedendone una applicazione uniforme a tutta la rete di trasmissione nazionale;
  • sia necessario rafforzare i livelli di tutela dei clienti finali tramite interventi di miglioramento della regolazione incentivante della continuità del servizio di distribuzione ed estendendo gli standard specifici sul numero di interruzioni per i clienti alimentati in media tensione alle interruzioni brevi;
  • sia necessario adottare nuove iniziative in materia di qualità della tensione;
  • sia opportuno migliorare la regolazione della qualità commerciale dei servizi di distribuzione e misura alla luce dei risultati della regolazione vigente e del mutato scenario di mercato dell'energia elettrica

DELIBERA

  1. di avviare un procedimento per la formazione di provvedimenti in materia di qualità dei servizi di trasmissione, distribuzione e misura dell'energia elettrica per il periodo di regolazione 2012-2015;
  2. di sottoporre il procedimento di cui al precedente punto 1 alla metodologia AIR, ai sensi della deliberazione dell'Autorità GOP 46/08, per gli aspetti più rilevanti;
  3. di convocare, qualora sia ritenuto opportuno in relazione allo sviluppo del procedimento di cui al precedente punto 1, audizioni per la consultazione dei soggetti e delle formazioni associative che ne rappresentano gli interessi, ai fini dell'acquisizione di elementi conoscitivi utili per la formazione e l'adozione dei provvedimenti;
  4. di rendere disponibili, in relazione allo sviluppo del procedimento di cui al precedente punto 1, documenti per la consultazione contenenti proposte in materia di qualità dei servizi di trasmissione, distribuzione e misura dell'energia elettrica per il periodo di regolazione 2012-2015;
  5. di tener conto, nella formazione dei provvedimenti di cui al precedente punto 1:
    1. della necessità di garantire che standard di qualità, indennizzi ai clienti e incentivi per la qualità dei servizi siano definiti in coerenza con i provvedimenti adottati dall'Autorità in materia di regolazione delle tariffe e dei corrispettivi per l'erogazione dei servizi di trasmissione, distribuzione e di misura dell'energia elettrica;
    2. dell'opportunità di migliorare la regolazione incentivante della qualità del servizio di trasmissione e la valorizzazione dei servizi di mitigazione, prevedendone un'applicazione uniforme a tutta la rete di trasmissione nazionale;
    3. della necessità di rafforzare i livelli di tutela dei clienti finali tramite interventi di miglioramento della regolazione incentivante della continuità del servizio di distribuzione ed estendendo gli standard specifici sul numero di interruzioni per i clienti alimentati in media tensione alle interruzioni brevi;
    4. della necessità di adottare nuove iniziative in materia di qualità della tensione;
    5. dell'opportunità di migliorare la regolazione della qualità commerciale dei servizi di distribuzione e misura alla luce dei risultati della regolazione vigente e del mutato scenario di mercato dell'energia elettrica;
  6. di dare mandato al Direttore della Direzione Consumatori e Qualità del Servizio dell'Autorità per i seguiti di competenza;
  7. di pubblicare sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it) il presente provvedimento.

27 settembre 2010
Il Presidente: Alessandro Ortis