Ritardi fatturazione - Fatture di chiusura

monitoraggio retail

gas gas

scarica in formato excel icona excel

 

Con il TIF (Testo Integrato della Fatturazione), l'Autorità ha stabilito che ciascuna fattura di chiusura, affinché sia recapitata entro sei settimane dalla cessazione della fornitura, debba essere emessa non oltre:

  1. il secondo giorno solare precedente lo scadere delle sei settimane, se in formato elettronico;
  2. l'ottavo giorno solare precedente lo scadere delle sei settimane, se cartacea.

Il rispetto di tali termini viene monitorato dall'Autorità.

Il primo grafico mostra la percentuale delle fatture emesse:

  • nei termini
  • con un ritardo fino a 10 giorni
  • con un ritardo fra 11 e 30 giorni
  • con un ritardo tra 31 e 90 giorni
  • con un ritardo superiore a 90 giorni

rispetto al totale delle fatture di periodo di energia elettrica emesse in ciascun anno, per tipologia di cliente connesso in Bassa Tensione (Domestici e BT Altri usi).

 

Il grafico seguente descrive l’evoluzione temporale dei ritardi di emissione delle fatture di chiusura. In particolare, mostra, complessivamente per tutte le tipologie di cliente e per ciascun trimestre, la percentuale di fatture di periodo emesse oltre i termini e il relativo numero medio di giorni ritardo.